Guerriglia iconografica

Svelare, o criticare, il significato di una foto può forse aiutare qualcuno a capire meglio i meccanismi inceppati delle attuali relazioni interculturali. Un esempio è il post sul blog “Africans against appropriation”, centrato sui presupposti e sui modi con cui ragazze bianche (capitate in qualche Paese africano a vario titolo) si fanno fotografare con bambini neri. Roba innocente, senza conseguenze? L’autore di quel blog, e anche io, abbiamo qualche dubbio. A questo proposito, va segnalata anche l’iniziativa, citata dalla CNN, di una campagna fotografica dell’African Student Association dell’Ithaca College di New York, intitolata “The Real Africa: Fight the Stereotype”. Una campagna che punta a reagire contro rappresentazioni parziali o unilaterali del continente africano. Senza sottovalutare i problemi ben noti, ma senza occultare le potenzialità che esistono. Due esempi di concreta, innocente, efficace “guerriglia semantica” (Umberto Eco, tantissimi anni fa, parlava di “guerriglia semoiologica”) sull’iconografia che ci passa davanti ogni giorno, e su cui ci interroghiamo pochissimo.

La foto è tratta da: http://techexile.com

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...