Gestione comunitaria delle catastrofi

inondation

In Africa centrale, più del 70% delle catastrofi “naturali” sono di origine idro-meteorologica (siccità, inondazioni, frane), e per i prossimi anni la tendenza aumenterà. In attesa che si ponga un serio rimedio al cambiamento climatico, le vite delle persone richiedono intanto politiche e interventi di prevenzione e gestione dei rischi. Su questi argomenti, si sta svolgendo a Libreville, ove mi trovo, un atelier di formazione nel quadro di un progetto della Comunità Economica degli Stati dell’Africa Centrale (CEEAC/ECCAS), per rafforzare le capacità di esperti ed operatori nel settore della protezione civile. Al centro dell’attenzione, la partecipazione dei cittadini, a partire da una circolazione di informazioni efficace, adeguata, adatta e sostenibile nel tempo.  L’atelier è suddiviso in attività plenarie e di gruppo. Tra i temi affrontati: la valorizzazione dell’informazione popolare, gli approcci partecipativi alla gestione dei rischi, gli aspetti giuridici e strategici, la comunicazione sui rischi, il ruolo dei parlamentari, le questioni di genere nella gestione dei rischi, il coinvolgimento dei soggetti vulnerabili, il contributo della ricerca scientifica e della formazione in questo campo.

Nella foto, una inondazione nel Nord del Camerun

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...